Principi Fondamentali

Le streghe della Tradizione di Ara:

 

• Riconoscono che il Divino è immanente e avvertono l'interconnessione fra tutte le cose su questa Terra, comprendendo che ciascuna è parte del tutto e quindi intrinsecamente sacra;

 

• Celebrano i cicli naturali di nascita, crescita, morte e rinascita con la pratica di rituali stagionali che seguono i cicli della Terra, della luna e del sole;

 

• Celebrano l'uguaglianza tra il femminile e il maschile manifesta in tutte le cose e in particolare nel Divino - nella Dea e nel Dio;

 

• Si riconoscono nel principio e nelle pratiche spirituali relative all’immanenza della divinità e alla comunione personale con il Divino che si manifesta nella natura e nella vita quotidiana;

 

• Riconoscono il diritto e la responsabilità di tutti gli individui di farsi carico del proprio sviluppo spirituale;

 

• Riconoscono il diritto degli individui di seguire la propria volontà, facendo ciò che vogliono con i propri corpi, finché non arrecano danno a se stessi o ad altri e finché non intaccano i diritti altrui;

 

• Esercitano regolarmente l’arte della magia che definiscono come un processo dinamico attraverso il quale è possibile co-creare la realtà insieme al Divino con il quale entrano in contatto attraverso varie tecniche di divinazione;

 

• Riconoscono e sperimentano la natura e la Terra come incarnazione ed espressione del Divino e conseguentemente trattano il mondo naturale con reverenza e rispetto;

 

• Considerano la natura la più grande maestra e pertanto cercano non soltanto di vivere in armonia con la Terra, ma anche di passare il loro tempo attivamente nei boschi e in altri ambienti naturali considerati fonte di saggezza e di trasformazione spirituale;

 

• Non riconoscono l'esistenza di un Male Assoluto, ma riconoscono che gli esseri umani possono compiere azioni malvagie se hanno perso contatto con il Divino dentro e intorno a loro.